*
 ARALDICA ISTRIANA 
GdeA
fregio d'epoca romana da POLA
POLA

 
La Capretta è da tempo inveterato l'emblema dell'Istria ed è presente in varie forme sia in stemmi che bandiere. Da sempre la capretta ha quindi simboleggiato la penisola istriana come si può vedere anche in questa stampa austriaca, chiaramente di parte,  in cui la "capretta" istriana finisce tra le fauci del "leone" veneziano:

 

 
Ecco come in un disegno a lapis del 1851 il rovignese Giuseppe Gaetano Natorri (o Natorre) nel 1851 riproduce "l'emblema dell'Istria"

 

 
 
Sempre da Rovigno, in una cartolina databile fine ottocento-inizi novecento, questa capretta istriana dall'aspetto fiero e con tanto di corona:

 

 
E naturalmente sempre da Rovigno, e sempre da una cartolina del laboratorio del rovignese N. Daveggia, dobbiamo questa composizione che unisce lo stemma istriano a quello di Rovigno::





Cartolina Austrungarica che riproduce il Margraviato (Marchesato) Istriano con a fianco lo stemma coronato dell''Istria

 



Qui una riproduzione dello stemma del Margraviato (Marchesato) Istriano

 


Sempre al periodo del Margraviato Istriano risale questo distintivo
(cortesia di Gian Domenico Carstulovich
)
 

                                               
Distintivo Margraviato Istriano 
diritto

Nel  rovescio una punzonatura in
tedesco tra cui spicca WIEN



Nel 1909 l'Istituto di Credito del Margraviato d'Istria emise una Obbligazione per un importo di 10 mila corone. Il certificato è corredato da un timbro e da uno stemma dell'Istria
 


                                        

Stemma dell'Istria

Timbro dell'Istituto di Credito



  Dal catalogo della Prima Esposizione Provinciale Istriana proviene questo interessante stemma dell'Istria



maggio-settembre 1910


Chiaramente al periodo "Fascista" risale invece questo stemma della PROVINCIA di POLA:





Panoramica di alcuni storici stemmi istriani:

 
                   
                          
                            
                       

 
Simboli e Logo utilizzati da varie organizzazioni istriane in Internet

 
         
         
         
Istituto Regionale Cultura Istriana
Mailing List Histria
Istrianet.org
Unione degli Istriani

 
Gagliardetti e bandiera in uso tra gli esuli istriani

 
 
                        
                      

 
Stemmino da Giacca in uso presso le organizzazioni degli esuli istriani

 
 


Abbondante anche l'araldica istriana in connessione con quella fiumana e dalmata

 
composizione di Marco Brecevich

 
 
Oppure in unione con Trieste, Gorizia o Trento. A seconda dei periodi e delle intenzioni "programmatiche"

 

 
Simbolo che unisce, da sinistra a destra, la componente Istriana, Fiumana e Dalmata sotto le Ali del veneto Leone di San Marco.

 

 
In questo particolare della vetrata della Chiesa di San Marco del Quartiere Giuliano Dalmata di Roma vi sono accumunati, da sinistra a destra partendo dall'alto, i simboli: dell'Istria, della Dalmazia, di Trieste e di Gorizia. Al centro campeggia l'aquila di Fiume nella versione monocefala.

 
Vetrata chiesa S.Marco di Roma VGD


Ma un altro e più storico stemma che raccorda ed unisce i vari simboli istriano-fiumani e dalmati si trova al Quartiere Giuliano Dalmata di Roma e precisamente sul cippo carsico ovvero sul monumento AI CADUTI GIULIANI E DALMATI, posto lungo la Via Laurentina ed inaugurato il 5 novembre 1961. Cambia soltanto la disposizione degli stemmi: in alto al centro, con corona turrita, l'alabarda simbolo della città di Trieste. Ai lati, a sinistra di chi guarda, la capretta istriana; a destra, il simbolo di gorizia. Rispettivamente cololcati sotto questi ultimi l'aquila monocefala di Fiume e i tre pardi coronati di Dalmazia (qui purtroppo poco leggibili)..

 


 
Dal libro di Padre Flaminio Rocchi invece i simboli di Gorizia, Trieste, Istria, Fiume e Dalmazia

 

 
Qui invece sono riuniti i simboli di Gorizia, Trieste ed Istria ai tempi dell'Impero Austro-Ungarico

 


 
Sempre del periodo dell'Impero Austro-Ungarico quest'immagina tratta dal libro dei ben noti Carpinteri & Farraguna: "LE MALDOBRIE - Noi delle Vecchie Province"
che raccorda, sotto l'aquila bicipite asburgica,  gli stemmi della Dalmazia e dell'Istria in alto e di Fiume e Gorizia in basso. con al centro il simbolo di Trieste.




 
Ecco il Logo forse più conosciuto, quello dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (A.N.V.G.D.), che raccorda con l'alabarda di Trieste l'Aquila Fiumana, i tre Pardi di Damazia, il turrito castello di Gorizia e la Capretta Istriana.

 


Una variante di questo logo unisce anche il leone marciano ai soliti simboli. Va notato che il leone è rappresentato andante e con la daga sguainata:

 


Come si può vedere da questa tessera associativa valida per l'anno 1953 il Logo dell'ANVGD non è nato ab inizio nella tipologia a cui siamo oramai abituati ad associarlo ma ha subito anch'esso una sua evoluzione: originariamente mancava il richiamo a Gorizia e lo stemma quadripartito riportava i soli simboli di Trieste, della Dalmazia, dell'Istria e di Fiume.

 




In occasione della prossima Giornata del Ricordo 2007 l'ANVGD ha rielaborato la nuova bandiera dell'Associazione. In questa nuova elaborazione lo storico simbolo è posto al centro tra la bandiera nazionale italiana, la bandiera dell'Istria con la capretta, quella dalmata con i tre pardi e quella fiumana. Una volta invece lo stemma dell'ANVGD era posto nel bianco della bandiera italiana come nella bandiera della Marina Militare in cui nella banda bianca campeggiano gli storici stemmi delle 4 Repubbliche Marinare: Venezia, Genova, Pisa ed Amalfi. Io, forse con un pò di nostalgia, continuo a preferire la vecchia bandiera

 


 
C'è inoltre una composizione che unisce i simboli dell'Istria (al centro) con quelli di Fiume (a sx) - Dalmazia (a dx), con l'alabarda di Trieste (in basso) con una colonna romana su cui campeggia il Leone di San Marco il tutto raccordato da una fascia col tricolore italiano: è il simbolo utilizzato dall'A.DE.S.



 

Per completezza riporto un adesivo odierno con la nostra amata Capretta, lo stemma è bilingue ma al solito la versione croata del nome ISTRIA è scritta molto ma molto più in grande

 

Sempre dall'Istria odierna questo stemma in gesso che mi è stato regalato e che ora orna la mia casa...

 
 

Qui sotto una striscia composta dala simbolo del D.D.S.- I.D.S. (Dieta Democratica Istriana - Istarski Demokratski Sabor) tre caprette a rappresentare le tre principali etnie storiche dell'Istria: Italiana, Croata e Slovena.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Simboli utilizzati dalla attuale Regione Istriana compresa nella Repubblica di Croazia sino al 13  agosto 2002

 

             

 
Il 13 agosto 2002 dopo lunghe diatribe la contea d'Istria (croata) ha deciso quale dovesse essere il proprio stemma e la propria bandiera. Naturalmente non hanno potuto far a meno di ricorrere alla solita capretta, anche se i colori della bandiera invece che il vecchio "blù e naranzon" sono ora celeste e verde in fascia verticale su cui campeggia la capretta. 


        
Stemma Istriano

Bandiera della contea istriana

Gd

eA

 
Araldica delle famiglie di Rovigno
Araldica Istriana
Araldica Veneta
Stemmi di Rovigno
Stemmi Istriani
Comuni Istriani 1        Comuni Istriani 2
GdeA